AGORA’ – Luglio 2017

Ricordi d’Estate

L’unica regola del viaggio è:

non tornare come sei partito.

Torna diverso.

Anne Carson

Sole. Spiaggia. Mare. Ombrelloni. Sembra il solito scenario estivo, ma non è così, perché grazie all’equipe della CLS FA tutto questo diventa esperienza.

Ogni anno si ricrea la possibilità per i ragazzi del CSE di vivere una settimana di vacanza che oltre a relax e divertimento offre l’occasione per acquisire nuove competenze. Il fatto di condividere alcuni giorni in compagnia dei propri compagni e degli educatori porta con sé tutta una serie di risvolti a livello psicologico ed educativo.

Il primo fatto è la possibilità di gestire se stesso al di fuori del contesto famigliare ed imparare sempre di più a porre l’attenzione sulle proprie competenze e sulle proprie potenzialità. Il fatto di evolvere continuamente è un toccasana per l’autostima che si riverbera sull’ immagine di sé rendendola sempre più positiva e soddisfacente. Il sentirsi capace di stare lontano da casa e di vivere momenti da solo diventa un importante punto per quello che viene definito percorso verso l’autonomia.

Il secondo punto è legato al fatto di consolidare relazioni interpersonali non solo tra i compagni, ma anche con gli educatori. I ragazzi sono stimolati a mettersi in gioco e a svelarsi nelle relazioni e a beneficiare di un tempo e di uno spazio che apporta nuovi elementi di crescita.

Lo scorrere delle giornate in vacanza genera un ritmo sempre nuovo e legato al fatto di sentirsi responsabili non solo di se stessi, ma anche degli altri compagni. Qui si collega il terzo fatto centrale di questa esperienza e cioè avere a che fare con la propria emotività. Le emozioni messe in gioco si alternano tra stupore, serenità, ricerca del nuovo e curiosità unite a quella trepidazione data dal poter vivere un contesto diverso da quello conosciuto quotidianamente ed anche il pensiero per la propria famiglia a casa. In questo vortice emotivo l’elemento positivo è il riuscire a creare un equilibrio che consenta di assaporare a pieno quanto viene vissuto.

Infine vi è il lavoro degli educatori che, a loro volta, consolidano sempre più il rapporto con i ragazzi, ma anche accettano continuamente la sfida di costruire una equipe accogliente e strutturata fatta di appartenenza ed entusiasmo verso tale esperienza.

Quindi dopo il sole, il mare, gli ombrelloni e la sabbia aggiungo la parola esperienza che fa sì che un momento come quello di vacanza diventi uno strumento di crescita ed evoluzione nella continua ricerca di un benessere personale e condiviso.

“Esperienza” è una parola cardine per tutto il mondo CLS dove tutti gli operatori coinvolti sul lavoro, nei percorsi di comunità ed in quelli socio-educativi prestano costante attenzione ai percorsi individuali e di gruppo mettendosi in gioco in prima persona ed avendo sempre nel proprio sguardo la cura e l’affetto incondizionato per i nostri ragazzi.

Grazie per la bella esperienza.

Grazie a tutti gli operatori CLS.

La psicologa

Federica Peroni

 

Luglio 2017

Agorà – Periodico Bimestrale – Direttore responsabile: Maria Grazia Gasparini

Proprietario ed Editore: Fondazione CLS Lavoro e Solidarietà ONLUS Via  Volpi, 10 –  21047 Saronno (VA) – tel. 02.9625893 – www.fondazionecls.org

Registrazione: Tribunale di Busto Arsizio (VA) n. 01/2016 del registro periodici – Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.