CLS CALCIO: QUANDO L’INTEGRAZIONE DIVENTA “SPECIAL”

CLS CALCIO: QUANDO L’INTEGRAZIONE DIVENTA “SPECIAL”

La parola SPECIAL calza veramente a pennello per sintetizzare questo gruppo di ragazzi che da tre anni vive con grande entusiasmo ogni singolo istante dell’ambizioso progetto che, settimana dopo settimana, sta prendendo forma in un contesto di grande serenità e coinvolgimento. Ed è proprio grazie alla spinta motivazionale che nello sport spesso si ottengono risultati oltre qualsiasi aspettativa. Per la CLS SPECIAL, il risultato più importante però non è la vittoria a fine partita, ma comportarsi da squadra per tutta la partita. Sorridere dopo una sconfitta non è sinonimo di scarso interesse ma una grande dimostrazione di rispetto, così come complimentarsi con l’avversario più forte. In questo ambiente di regole chiare e da tutti condivise nasce il sogno dei ragazzi di avere una divisa, un numero, un ruolo, una trasferta con il pulmino, uno spogliatoio da vivere e un fischio arbitrale da decifrare. Questo sogno è diventato realtà per ben 11 disabili inseriti nella grande famiglia CLS. Ed è una squadra vera, con pregi e difetti, con tanti caratteri diversi, ma uniti per un unico grande obiettivo: migliorare divertendosi, con tre principi essenziali che il mister Stefano Monticelli sta coltivando dal primo allenamento, ovvero: impegno, concentrazione e rispetto, parole diventate ormai il “motto” del gruppo.

La stagione 2017-2018 si sta rivelando molto impegnativa per i numerosi appuntamenti in calendario e siamo ormai vicini alla conclusione con risultati acquisiti veramente soddisfacenti: 

1° posto nel campionato di 1° divisione FIFS (livello alto, calcio integrato)

2° posto nel campionato di 2° divisione FIFS (livello medio, solo ragazzi in campo)

3° posto momentaneo nel campionato 2° divisione FISDIR che si concluderà nel mese di maggio.

 

Oltre tutto questo c’è un appuntamento molto importante da segnalare: il 29 aprile la Nazionale Italiana Disabili Calcio a cinque, incontrerà la Nazionale di San Marino. L’incontro si svolgerà presso il palazzetto dello Sport di Bologna.

Il Commissario Tecnico della Nazionale Italiana sarà Stefano Monticelli, al quale la Federazione Italiana Football Sala (FIFS) ha affidato la selezione dei giocatori, la formazione, la preparazione e la conduzione della squadra italiana all’evento.

E’ veramente un grande riconoscimento della valenza di Stefano, decretato dal massimo organo italiano FIFS; la Fondazione CLS ne va orgogliosa poiché a riconoscere la valenza di Stefano oltre alle sue capacità tecniche sono le sue doti di educatore allenatore che ha basato tutto il suo programma nei tre principi: impegno, concentrazione e rispetto.