UNA SARONNESE SUL PODIO!

UNA SARONNESE SUL PODIO!

Una saronnese sul podio!

La terza classificata al concorso letterario “Orizzonti”, patrocinato dalla Fondazione CLS, è una saronnese!

Ecco il suo racconto breve. Ricordiamo che il tema era la “diversità”, declinata in tutte le sue forme, e che per esigenze editoriali le opere potevano essere solo di 800 caratteri.

I racconti sono giunti da tutta Italia, da Caserta, Ferrara, Firenze, Livorno, Milano, Napoli, Roma, Torino, per citare solo le città più grandi.

Ma come vedete, anche quelli a km zero hanno avuto i giusti meriti!

3° Classificato

“Piacere, sono Arturo”

di Rosaria Stasolla di Saronno (VA)

Mi chiamo Arturo e faccio un po’ di fatica a fare alcune cose, ma ciò che mi riesce bene sono gli abbracci e la torta di mele.

Mi chiamano “l’Abbracciatore felice” perché abbraccio e sorrido, sorrido e abbraccio.

Ormai sono cresciuto, sono un ragazzo grande, sono simpatico e down, che dicono che significa “quasi normale”; ma cosa significa essere normale? Io sono nato così e mi va benone!

Secondo me, le persone normali sorridono poco e hanno la testa piena di pensieri, spesso tristi.

“Vero, mamma?” Vieni qua, ti do un abbraccio. Guarda il cielo: oggi è azzurro azzurro e sembra quasi primavera, anche se è inverno!

Motivazione della giuria

Un racconto narrato dalla prospettiva della diversità per far capire che può essere “sbagliata” proprio la normalità la quale, come dice Arturo, non sorride ed è triste.

La semplicità, il candore, l’affetto sono gli elementi disarmanti, e quindi vincenti, della diversità.

Rosaria Stasolla, di professione psicologa-psicoterapeuta, ha sempre avuto la passione dello scrivere. Ha vinto numerosi premi e riconoscimenti in manifestazioni e concorsi letterari e ha al suo attivo la pubblicazione di un volumetto di poesie “Realtà Irreale”.

Nella prima edizione del concorso Orizzonti si è classificata ancora una volta terza.